Codice dello Spettacolo

Codice della Spettacolo

Senato della Repubblica XVII Legislatura
DDL S. 2287-BIS
Delega al Governo per il codice dello spettacolo

Codice della Spettacolo
Mercoledi 8 novembre 2017 la Camera ha approvato in via definitiva il Codice dello Spettacolo già approvato dal Senato come DDL 2287-Bis. La legge contiene anche importanti novità per il settore delle scuole di danza private: l'introduzione di normative che regolamentano le scuole di danza e certificano l'abilitazione all'insegnamento della danza su scala nazionale.
Ora il Governo dovrà emanare i Decreti Attuativi (entro 12 mesi, ma c'è da tenere conto dei tempi tecnici) che specificheranno e articoleranno i contenuti della legge.
LINK del disegno di legge ufficiale

L'Aula ha licenziato con il titolo "Disposizioni in materia di spettacolo e delega al Governo per il riordino della materia".
Ecco il disegno di legge UFFICIALE approvato dal Senato e registrato presso al Camera dei Deputati.

ATTENZIONE: questo disegno di legge approvato NON è ancora un decreto attuativo; ora attendiamo l'approvazione anche da parte della Camera dei deputati per farlo diventare legge effettiva.
Consigliamo la LETTURA COMPLETA del disegno di legge.

PERCHE' questa legge sarà utile?

Tra gli scopi di questa legge spicca la NORMATIVA per le scuole di danza.
L'attuale NON regolamentazione del settore delle scuole di danza permette (ad esempio) che un giovane senza un'effettiva esperienza e senza un'adeguata preparazione possa aprire la propria scuola di Danza e mettersi in diretta concorrenza a pari livello "professionale" (se così si può dire) con scuole già affermate e ben gestite.
Questo produce giovani docenti IMPREPARATI che mettono mano sul corpo di piccoli e fragili allievi.

Questo codice vuole dare una preziosa regolamentazione ai lavoratori nel settore dello spettacolo dal vivo. Inoltre, altro obbiettivo importante è quello di portare maggiore regolamentazione e controllo nel mondo delle scuole di Danza.
Il provvedimento approvato dal Senato riguarda l'intero spettacolo dal vivo, la ripartizione del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) e molto altro.

Le regole del CONI

Ricordiamo che,
all'affermazione-polemica di molti "La Danza NON è uno Sport"
è però anche vero che molte scuole di Danza sono registrate come "Associazioni Sportive Dilettantistiche" per poter utilizzare al meglio le agevolazioni fiscali e quindi, di conseguenza, devono stare alle regolamentazioni regionali delle federazioni CONI che già prevedono una serie di esami per essere un docente-istruttore in regola.

Questo disegno di legge cerca quindi di essere una regola valida per TUTTI (docenti di Danza di ogni tipologia fiscale).


Codice della Spettacolo


Articolo consigliato:
certificazione insegnanti danza

Sei un insegnante a norma di legge?

- Approfondimento di Irene Romano
Tante e quasi infinite le discussioni sul fatto che la Danza non e uno sport e che il danzatore (soprattutto se di stile classico o contemporaneo) è un artista e non uno sportivo. Ma mettiamo da parte l'aspetto artistico e chiediamoci: "cos'è la Danza per la legge italiana?" Leggi l'articolo



Articolo consigliato:
Danza e Sport

La Danza nelle Associazioni Sportive Dilettantistiche.
Ma la Danza è uno Sport?

Articolo di Oscar Bonavena
La maggior parte delle scuole di danza italiane sono A.S.D. (Associazioni Sportive Dilettantistiche) eppure l'aspetto sportivo è spesso molto lontano dalla filosofia artistica e culturale della danza teatrale. Persino la parola "dilettantistica" ha 2 significati ben diversi tra danzatore sportivo e danzatore accademico...
Leggi l'articolo completo



Articolo consigliato:
Raccolta firme danza LUCIANO CANNITO

Vita da ARTISTI

RICERCA NAZIONALE SULLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO
DEI PROFESSIONISTI DELLO SPETTACOLO.

Nello spettacolo dal vivo operano migliaia di lavoratori che contribuiscono ad arricchire la vita di ognuno di noi, svolgendo un mestiere faticoso e altamente impegnativo. Eppure, la realtà quotidiana di questi professionisti è poco o per nulla conosciuta ...
Leggi l'articolo