Michaela DePrince

Michaela DePrince ballerina e Madonna

MADONNA alla regia
del film dedicato alla vita di Michaela

Dirigerà il film dal titolo "Taking Flight", dedicato alla vita di Michaela DePrince. Il film si baserà sul suo libro autobiografico, scritta da Michaele e Elaine DePrince (titolo del libro: "Taking Flight: From War Orphan to Star Ballerina").
Verrà raccontata la storia della piccola orfana in Sierra Leone a causa della guerra, che diventerà poi una delle ballerine più famose al mondo. Dopo essere stata adottata da una famiglia del New Jersey, Michaela scopre l'amore per la Danza, che l'ha poi portata a diventare Prima Ballerina del Dutch National Ballet.
Michaela era già stata celebrata anche nel video "Lemonade" di Beyonce.
Madonna ha detto parlando del film:
"La storia di Michaela ha avuto un profondo impatto su di me, come artista e attivista che comprende le avversità. Abbiamo un'opportunità unica di dare spazio a quanto accaduto in Sierra Leone e permettere a Michaela di dare voce a tutti gli orfani con cui è cresciuta. E' un onore portare in vita la sua storia".


Michaela DePrince ballerina dancer







Danzare dopo le avversità

E' la danzatrice nota al pubblico come "La ballerina con le macchie bianche".
Oggi è il Cigno Nero del Balletto Classico americano.

Michaela Mabinty DePrince è nata in Sierra Leone nel 1995.
La sua è una storia toccante: fu ripudiata in Africa per la vitiligine ma poi (fortunatamente) adottata negli Usa. Oggi è una meravigliosa stella della danza.
Il mondo seppe della sua storia attraverso il documentario americano "First Position" del 2011.

Nella sua vita, oltre il dolore della guerra, anche la cattiveria della gente nei suoi confronti.
Malata fin dalla nascita di vitiligine (macchie molto visibili sulla pelle nera) Mabinty fu vista da occhi ignoranti come la firma del demonio: «Bimba diavolo! Bimba leopardo! Non voglio che mi attacchi le tue macchie», le urlavano.
A queste dolorose cattiverie si aggiunse poi la perdita dei genitori per colpa della guerra.
Ormai in orfanotrofio, dopo tanto dolore, finalmente il destino la ripaga: due pensionati americani, genitori già di cinque figli, l’adottano. E giunta negli negli USA la bimba Mabinty rinasce come Michaela DePrince.







Il suo amore per la Danza nacque già in Africa quando rimase colpita dalla copertina di una rivista con una ballerina.
Poi, grazie alla sua famiglia adottiva americana di Philadelphia, ha iniziato a studiare la danza classica.
In concomitanza con un intenso allenamento coreutico, Michaela ha frequentato anche corsi online ed è riuscita a conseguire il diploma di scuola superiore.

Grazie al suo grande talento, DePrince ha ricevuto una borsa di studio per studiare alla Jacqueline Kennedy Onassis School of Ballet dell'American Ballet Theatre per la sua esibizione al Youth America Grand Prix.
Riesce poi a diventare una ballerina classica professionista nonostante vari episodi di discriminazione razziale nei suoi confronti.

Il grande successo arrivò comunque grazie al film "First Position" e alla sua successiva partecipazione allo show televisivo "Dancing with the Stars" nel 2011.

Nel 2012, si diploma a New York e si unisce al Dance Theatre di Harlem. Nel 2013 entra a far parte della compagnia junior del Dutch National Ballet, con sede ad Amsterdam (unica ballerina di origine africana). Nel 2016 ne diventa poi la Solista.


Michaela DePrince ballerina dancer

>>> ROBERTO SAVIANO
racconta la storia di Michaela ad AMICI 2015



Michaela DePrince ballerina dancer


Michaela DePrince ballerina dancer





Michaela DePrince ballerina dancer


Michaela DePrince ballerina dancer