NUREYEV The White Crow




il film dedicato alla leggenda della danza mondiale,
diretto e interpretato da Ralph Fiennes
sarà nei cinema italiani dal 27 giugno 2019.

NUREYEV The White Crow film

con OLEG IVENKO, ADÈLE EXARCHOPOULOS, ČULPAN NAILEVNA, CHAMATOVANIA, RALPH FIENNES e la partecipazione di SERGEI POLUNIN.

Oleg Ivenko è il giovane Rudolf

NUREYEV The White Crow film

Il film è tratto dalla biografia "Rudolf Nureyev: The Life" scritta da Julie Kavanagh.
Racconta la vita dell'Etoile Rudolf Nureyev, dalla sua infanzia nella poverissima città sovietica Ufa, fino agli anni vissuti a Leningrado nella scuola di danza.

A soli 22 anni, riesce ad entrare nel rinomato Kirov Ballet con la quale va a Parigi nel 1961, per la sua prima tournée al di fuori dell’Unione Sovietica.
A Parigi il successo per lui è immediato!
Gli ufficiali del KGB, però, lo marcano stretto, diffidando enormemente del suo comportamento anticonformista e della sua amicizia con la giovane parigina Clara Saint.
Proprio per questo suo temperamento fuori controllo, a Rudy viene comunicato che non potrà andare a Londra con il resto della compagnia e dovrà essere immediatamente rimpatriato per esibirsi al Cremlino.
Ma Nureyev comprende che sta pagando caro il prezzo della sua libertà e decide scappare e di chiedere asilo politico alla Francia.

Nureyev è interpretato dal giovane Oleg Ivenko, mentre Ralph Fiennes, oltre a dirigere il suo terzo film, si ritaglia il ruolo di Alexander Pushkin, famoso insegnante di danza.

NUREYEV The White Crow film

CAST ARTISTICO
- OLEG IVENKO è Rudolf Nureyev
- ADÈLE EXARCHOPOULOS è Clara Saint
- ČULPAN NAILEVNA CHAMATOVA è Xenia
- RALPH FIENNES è Alexander Pushkin
- ALEKSEY MOROZOV è Strizhevsky
- RAPHAËL PERSONNAZ è Pierre Lacotte
- OLIVIER RABOURDIN è Richard Brayn
- RAVSHANA KURKOVA è Farida Nureyev
- LOUIS HOFMANN è Teja Kremke
- SERGEI POLUNIN è Yuri Soloviev
- MAKSIMILIAN GRIGORIYEV è Rudolf Nureyev bambino
- YVES HECK è Jagaud-Lachaume


NUREYEV The White Crow film


NUREYEV The White Crow film


NUREYEV The White Crow film

OLEG IVENKO
è Rudolf Nureyev

Oleg Ivenko è un ballerino professionista. Nato in Ucraina, ha studiato per 10 anni alla Kharkov Choreography School (1996-2006) prima di trasferirsi al Bielorussia State Choreography College per quattro anni.
Dal 2010 Oleg è membro della compagnia teatrale di danza Musa Dzhalil Tatar. Il repertorio di ruoli di Oleg include: Basil in DON CHISCIOTTE, Solor in LA BAYADERE, Colin e Alain in FUTILE PRECAUTION, Shurale in SHURALE, Jester e Neapolitan in IL LAGO DEI CIGNI, Prince e Harlequin in LO SCHIACCIANOCI, Happy Dwarf in BIANCANEVE, Blue Bird in LA BELLA ADDORMENTATA, Mercuzio e Benvolio in ROMEO E GIULIETTA, Conrad Ali in LE CORSAIRE, Franco in COPPELIA, Nuradin in GOLDEN HORSE, lo studente in ANYUTA, Pierre Gringoire e Akteon in ESMERALDA.
Nella sua carriera come ballerino, molto acclamata dalla critica, Oleg ha vinto diverse competizioni internazionali sia di balletto che di teatro.
Nel 2010, ha partecipato al 5° Festival Internazionale di Ballo a Kazan e ha ricevuto i diplomi al Concorso Internazionale di Varna e al Concorso Internazionale di Danza ad Arabesque.
Nel 2012, Oleg ha preso parte al concorso televisivo russo The Big Ballet, a cui partecipano le migliori sette coppie di ballerini russi provenienti dai principali teatri del paese.
Quell'anno, è stato anche un vincitore del 12° International Ballet Dancers’ Competition e ha vinto il premio speciale dell’Union of Theatre Workers of The Russian Federation. Uno dei più importanti eventi annuali nel mondo del balletto è il Concorso Internazionale Yuri Grigorovich - Young Ballet of the World, che Oleg ha vinto due volte, prima nel 2012 classificandosi in seconda posizione e ancora nel 2014 come vincitore del Grand Prize. Nel 2012 Oleg ha vinto il primo premio del Krasnoyarsk International Ballet Competition of Siberia.
E nel 2016 è stato il vincitore del IX Concorso Internazionale di Ballo in Corea.


NUREYEV The White Crow film


NUREYEV The White Crow film


Ralph Fiennes & Oleg Ivenko intervista




Oleg Ivenko "Harlequinade" 2012