ARENA di VERONA

LICENZIAMENTO del Corpo di Ballo
e... nuove assunzioni ?!?!

- Articolo di Irene Romano -

ARENA DI VERONA Corpo di Ballo

E' questo il futuro del MADE IN ITALY che tutti dall'estero ammirano?
Verso quale futuro va la Cultura e l'Arte italiana?

A febbraio 2017 era stato licenziato il Corpo di ballo ufficiale dell'Arena composto da 19 danzatori (chiuso definitivamente il corpo di ballo stabile ormai senza nessuna tutela, nemmeno dal Ministero dei Beni Culturali).
Fu la chiusura di un intero settore artistico e la decisione di eliminare completamente l'offerta di un determinato prodotto, quello del Balletto, che ha penalizzato ulteriormente l'Arena. Vista tra l'altro la forte richiesta da parte del pubblico, non sarebbe stato più logico investire in questo settore dalle enormi potenzialità riducendo i costi di produzione?

E ora? A febbraio 2018,
BANDO AUDIZIONE per Corpo di Ballo ... ma con contratto a tempo determinato!
Ebbene sì.
Sul sito ufficiale dell'Arenza regna la frase: "Lavora con noi - PENSI DI AVERE IL TALENTO PER LAVORARE ALL'ARENA DI VERONA?" per le selezioni di Ballerine e Ballerini di fila. Ora quindi spazio a danzatori di Talento ma precari ???
( vedi bando ufficiale 2018 ).
A quando i contratti da "Call Center" anche nelle Fondazioni ???

Quindi, sempre più imbarazzante la situazione del "Copo di Ballo" nel 2018 anche in una stagione che vedrà titoli di grande richiamo, con biglietti che arriveranno oltre ai ai 200 Euro l'uno.
Ricordiamo che
gli attuali Soci Fondatori della Fondazione sono lo Stato Italiano, la Regione Veneto, il Comune di Verona, la Provincia di Verona e la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Verona.

Se anche TU sei perplesso-deluso quanto me
chiedi spiegazioni a
- Sovrintendente Cecilia Gasdia: sovrintendenza@arenadiverona.it
- Direttore Artistico: direzione.artistica@arenadiverona.it
- Assessore Cultura Verona: francesca.briani@comune.verona.it

arena di verona corpo di ballo

Il Festival Lirico all’Arena di Verona nasce il 10 agosto 1913, con la prima rappresentazione di Aida per commemorare il Centenario della nascita di Giuseppe Verdi. Da oltre cent’anni (fatto salvo per due brevi interruzioni durante le grandi guerre) ogni estate l’anfiteatro romano si trasforma nel più grande teatro lirico all’aperto al mondo.
L’attuale struttura organizzativa è frutto della riforma sancita dal D.L. n. 134 del 1998 e dal D.L. 134 del 1998, che trasformò gli enti lirici in Fondazioni di diritto privato, dando così vita all’attuale Fondazione Arena di Verona, e sancì la possibilità di ingresso ai soci privati.

Il Corpo di ballo della Fondazione Arena di Verona
lega la sua storia a quella del Festival lirico, fino a diventare complesso artistico stabile agli inizi degli anni ’80.
Da allora partecipa costantemente all’attività di Fondazione Arena, prendendo parte alla Stagione Artistica, in cartellone da ottobre a maggio nei teatri Filarmonico e Ristori, e nel periodo estivo al Festival lirico in Arena, oltre a trasferte in Italia e tournée all’estero. Inoltre è spesso ospite di apprezzate manifestazioni, tra le quali ricordiamo l’Estate Teatrale Veronese nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Verona. In tutti questi anni alla direzione del Corpo di ballo si sono succeduti nomi illustri di danzatori e coreografi di fama internazionale, quali Roberto Fascilla, Giuseppe Carbone, Mario Pistoni, Pierre Lacotte, Jeremy Leslie-Spinks, Carla Fracci, Robert North, Maria Grazia Garofoli e Renato Zanella.
L’alternarsi di direttori di grande prestigio e differente formazione artistica ha permesso ai danzatori areniani di sperimentare molteplici realtà coreografiche e affrontare diversi stili di danza.
Inoltre, con il Corpo di ballo areniano si sono esibiti numerosi interpreti di fama mondiale, tra cui ricordiamo le étoiles Liliana Cosi, Oriella Dorella, Carla Fracci, Loredana Furno, Luciana Savignano, Elisabetta Terabust, Donna Wood, Vladimir Derevianko, Rudolf Nureyev, Gheorghe Iancu, Raffaele Paganini, Marinel Stefanescu e più recentemente Roberto Bolle, Alessio Carbone, José Manuel Carreño, Gregor Hatala, Mikhail Kaniskin, Giuseppe Picone, Jason Reilly, Mick Zeni, Eleonora Abbagnato, Viviana Durante, Irina Dvorovenko, Olga Esina, Letizia Giuliani, Myrna Kamara e Marta Romagna.
La ricchezza delle esperienze artistiche è divenuta, quindi, il vero punto di forza del Corpo di ballo dell’Arena di Verona, in grado di offrire spettacoli che soddisfano i gusti del grande pubblico: dai titoli del repertorio classico come Giselle, Le Silfidi, Don Chisciotte, Romeo e Giulietta, Lo Schiaccianoci, Il Lago dei cigni, Coppelia, La Silfide, La Bella addormentata, Il Corsaro, Cenerentola, al recupero delle coreografie originali di Vaslav Nijinskij e a quelle di Léonide Massine, fino alle creazioni di Birgit Cullberg, Mats Ek, George Balanchine e Jiří Kylián.
E ancora, dalle produzioni di coreografi contemporanei quali Amedeo Amodio, Maurice Béjart, Mauro Bigonzetti, Luc Bouy, John Butler, John Cranko, Ugo Dell’Ara, Susanna Egri, Matteo Levaggi, Lorca Massine, Robert North, Luciana Novaro, Francesco Ventriglia, Vladimir Vasiliev e lo stesso Renato Zanella, il Corpo di ballo areniano sa spaziare agli spettacoli multimediali di Daniel Ezralow, a progetti pensati apposta per il pubblico delle scuole e dei più giovani, fino ai grandi eventi areniani come Nona Sinfonia, Excelsior, Spartacus eZorba il Greco.


arena di verona corpo di ballo