CATS - il grande musical
- Musica di ANDREW LLOYD WEBBER
- tratto dal libro di T.S. ELIOT “Old Possum’s Book Of Practical Cats”
- traduzione Michele Renzullo
- adattamento Saverio Marconi
- liriche italiane Franco Travaglio
- Coreografie e regia associata DANIEL EZRALOW
- Regia SAVERIO MARCONI
CATS il musical
Cast edizione italiana 2011
GRISABELLA GIULIA OTTONELLO
BOMBALAURINA AZZURRA ADINOLFI
DEMETRA DENISE BRAMBILLASCA
JEMIMA FEDERICA BALDI
JELLILORA / OCCHIBUI FLORIANA MONICI
JENNYTUTTAPOIS STEFANIA FRATEPIETRO
ELECTRA CHIARA VINCI
MUNKOSTRAP ANDREA VERZICCO
RAM TAM TAGGHER GIUSEPPE VERZICCO
DEUTERONOMIO / CICCIO GOURMET ALESSANDRO NERI
SGHEMBOEXPRESS ROBERTO COLOMBO
MR. MISTOFELES ALESSANDRO LANZILLOTTI
QUAZO JACOPO MAGISTRELLI
MANGOJERRY SALVATORE MARCHIONE
MACAVITY/PLATONE LUCA GIACOMELLI
GATTIGRE/CALIGOLA CRISTIAN RUIZ
PARSIFAL LUCA SPADARO
VICTORIA/ZAMPALESTA ROBERTA MIOLLA
ASPARAGUS GIUSEPPE GALIZIA
CASSANDRA SILVANA ISOLANI
EXOTICA SILVIA CONTENTI
ALONZO SIMONE DE ROSE
GUS MICHELE RENZULLO


CATS il musical

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CATS il musical

Arriva il nuovo progetto della Compagnia della Rancia per la stagione 2009-2010: si tratta di Cats, uno dei più grandi successi teatrali di tutti i tempi per spettatori, numero di recite e incassi.
Lo spettacolo verrà proposto in italiano (grazie alla traduzione di Michele Renzullo e Franco Travaglio), con la regia di Saverio Marconi, la regia associata e le coreografie inedite di Daniel Ezralow, i costumi della maison Coveri, e le musiche affidate a un’orchestra dal vivo di 16 elementi.
La produzione della Rancia si preannuncia dunque un evento di spicco nel panorama teatrale: “È motivo di orgoglio e prestigio che la Really Useful Group, molto attenta nella concessione dei diritti dei propri lavori, dopo una trattativa durata 6 anni, abbia scelto la Compagnia della Rancia per una nuova edizione di un titolo storico come Cats.

La traduzione in italiano permetterà finalmente al pubblico del nostro paese di entrare nel mondo di questi gatti così speciali, ascoltare i loro racconti, condividere le loro emozioni e, per dirla con Eliot, ricordarsi che ‘un gatto non è un cane”.

Per la prima volta dunque non assisteremo a una pura traduzione – come è già accaduto in oltre 20 paesi dove è stato rappresentato nella edizione originale – bensì a un allestimento completamente nuovo di Cats, in cui spiccano le coreografie di Daniel Ezralow, che firma anche la regia associata:
“ Sono molto felice che mi sia stata offerta l’opportunità di lavorare a questo spettacolo. Sta prendendo forma uno show assolutamente originale dove, insieme alla straordinaria partitura scritta da Andrew Lloyd Webber, cercheremo di spiegare il rapporto strano, descritto dal bellissimo libro di Eliot, che esiste fra i gatti e gli uomini. Ci sono aspetti umani nei gatti e ci sono aspetti ‘felini’ negli uomini: soprattutto su questa particolarità sarà rivolta la nostra attenzione”.

Una nuova ambientazione, carica di suggestioni, anche per la scenografia disegnata da Gabriele Moreschi: i gatti Jellicle italiani si incontreranno nella discarica vicino ad un vecchio luna park.
L’ideazione dei costumi dell’edizione italiana di Cats è affidata allo stilista della maison Coveri Francesco Martini Coveri:
“Quando Saverio Marconi mi ha chiamato per presentarmi il progetto, sono rimasto colpito dalla sua visione di Cats, a cui sono molto legato, perché è stato l’ultimo spettacolo che ho visto con mio zio Enrico Coveri a New York nel 1989. Questo affetto speciale e la grande energia di Saverio mi hanno spinto ad intraprendere con passione lo studio e la realizzazione dei costumi.
Dopo un’approfondita ricerca sui movimenti e l’espressioni del mondo felino, ho iniziato la caratterizzazione vera e propria dei costumi. Il mio intento è quello di rendere i gatti vivi, contemporanei, ma soprattutto unici”.

“Il livello artistico che abbiamo riscontrato durante le audizioni ci dà il segno di quanta strada si sia fatta in Italia in questi anni.” – dichiara Marconi – “Quando abbiamo iniziato l’avventura del musical nel 1988, era estremamente difficile che un artista eccellesse in tutte le discipline: il cast che stiamo terminando di definire per Cats ci riempie invece di soddisfazione, per la completezza e l’indiscutibile talento di quelli che senza ombra di dubbio oggi possiamo chiamare veri performer”.

CATS il musical

CATS il musical

Cats ha incantato milioni di spettatori con il poetico racconto della notte più speciale dell’anno, in cui i Jellicle Cats – 25 gatti dispettosi, golosi, raffinati, magici, sensuali – si riuniscono per conoscere il gatto che avrà il privilegio di salire al “Livello Superiore” (Heavyside Layer) per rinascere così a nuova vita.

Lo spettacolo, rappresentato in circa 250 città in tutto il mondo, è già stato tradotto in 10 lingue. Basato sul libro di T.S. Eliot “Old Possum’s Book Of Practical Cats”, in cui i gatti sono protagonisti, Cats debuttò al New London Theatre di Londra nel maggio 1981 e approdò a Broadway l’anno successivo.
Fino alla chiusura della produzione originale, il 21 maggio 2002, lo spettacolo ha conquistato decine di premi e ha totalizzato - solo tra Broadway e Londra - 16.794 repliche; la canzone più famosa, “Memory”, è stata incisa da 150 artisti diversi, tra cui Barbra Streisand, Céline Dion e i Tre Tenori (Plácido Domingo, José Carreras e Luciano Pavarotti).
Dopo alcune anteprime, Cats debutterà in prima nazionale al Teatro Sistina di Roma a fine ottobre 2009 e in seguito raggiungerà anche l’Allianz Teatro di Milano; il tour toccherà anche Napoli, Torino, Firenze, Bologna e tutti i più importanti teatri d’Italia.


TRAMA
È notte. Come ogni anno, i gatti della tribu Jellicle si sono dati appuntamento al chiaro di luna per la festa durante la quale il vecchio gatto Deuteronomio sceglierà chi di loro passerà nel “Livello Superiore” (Heavyside Layer) per rinascere a nuova vita. Questa è una notte davvero speciale: gli umani assistono alla festa dei gatti. I Jellicle si presentano e raccontano le loro storie; tra loro c’è anche Grisabella, un tempo gatta affascinante, ora vecchia, malconcia ed evitata da tutti.
All’improvviso compare il malvagio Macavity, che rapisce Deuteronomio e si ripresenta più tardi fingendosi proprio Deuteronomio: il gatto criminale viene però smascherato e scacciato dagli altri gatti. I Jellicle si mettono così alla ricerca del buon Deuteronomio e chiedono aiuto al mago Mr. Mistofeles che, alla fine di un numero spettacolare, lo fa riapparire.
Mentre l’alba si avvicina, Grisabella ricompare sulla scena e, cantando la celebre “Memory”, rievoca i bei tempi: i gatti Jellicle sono pronti a riaccoglierla tra loro.
Deuteronomio decide che sarà proprio lei ad aver diritto di rinascere e la accompagna alle porte del Livello Superiore.


L'autore
>  ANDREW LLOYD WEBBER