DanzaTerapia
A cura di Valentina Premoli


La DanzaMovimentoTerapia è una disciplina specifica orientata a promuovere l'integrazione fisica, emotiva, relazionale, affettiva e psicosociale dell'individuo, per migliorarne la qualità della vita.

La specificità della Danza-Movimento-Terapia si riferisce al linguaggio del movimento corporeo e della danza che, uniti al processo creativo, diventano le principali modalità di valutazione e di intervento all'interno di processi interpersonali finalizzati alla positiva evoluzione dell'essere umano.


BIODANZA
Definizione:
BIOS= VITA
DANZA= MOVIMENTO INTEGRATO
BIODANZA= DANZA DELLA VITA


La biodanza è un percorso di crescita che attraverso la musica e il movimento permette a ciascuno di scoprire il piacere della propria naturalezza, dei propri talenti e delle proprie migliori qualità umane.

Ogni esercizio è stato pensato con lo scopo di farci riacquistare la nostra naturale capacità di riscoprirci integri, morbidi, sciolti e in costante comunicazione con la vita.

La Danza è una delle condizioni innate dell'essere umano.
Per ciascuno di noi le prime conoscenze sono avvenute attraverso il movimento.
"Danza", in un senso originario, è movimento di vita.
Non stiamo parlando, dunque, di una "scuola di ballo", bensì di un sistema per risvegliare una nuova sensibilità davanti alla vita.
Questa "danza" si genera nella sensazione di essere vivo e il suo scopo è rinforzare la vita e permettere la sua evoluzione.

Secondo Rolando Toro, creatore del Sistema Biodanza, il nostro potenziale genetico si esprime sulla trama di queste funzioni, comuni a tutte le persone, il cui sviluppo è legato ad esperienze che viviamo nella prima infanzia e che dimentichiamo crescendo, ma che segnano per tutta la vita il nostro comportamento e la nostra salute esistenziale.

La vitalità è legata alle prime esperienze di movimento e di sensazione dell'energia vitale.
La sessualità è legata alle carezze e al tipo di contatto fisico ricevuto.
La creatività dipende dalla libertà avuta nell'esplorare il mondo e di innovare la propria vita.
L'affettivà dipende dal senso di sicurezza e di nutrimento trasmesso da chi ci ha accudito.

Le persone sviluppano nel corso della loro vita tutte queste cinque funzioni fondamentali. Molti, però, ne rafforzano alcune a spese di altre.
La Biodanza lavora stimolando le funzioni poco sviluppate per poi integrarle e armonizzarle tra loro.


ROLANDO TORO - IL FONDATORE DI BIODANZA

Il creatore del Sistema Biodanza è Rolando Toro Araneda psicologo ed antropologo nato in Cile, nel 1924, ha tenuto la cattedra di Psicologia dell'Arte e dell'Espressione all'Istituto di Estetica della Pontificia Università del Cile.
E' stato Docente del Centro di Studi di Antropologia Medica della Scuola di Medicina dell'Università del Cile. Rolando Toro attinge la sua ispirazione da fonti antropologiche ed etologiche.
Ha realizzato ricerche sull'espansione della coscienza e sulla creatività Rolando Toro è anche poeta e pittore.
Rolando Toro è il presidente della Biocentric Foundation, attualmente vive in Cile da dove dirige e coordina le attività della Biodanza in tutto il mondo; è anche socio fondatore e presidente onorario dell'A.E.I.B. - Associazione Europea Insegnanti di Biodanza.


DANCE ABILITY
La DanceAbility è rivolta a persone abili e disabili,
con qualunque tipo di invalidità fisica o sensoriale e disabilità psichica non grave.
Attraverso la pratica della Danceability si ha uno scambio tra le diverse abilità dei partecipanti, in modo che le differenze costituiscano una ricchezza e non un limite; si stimolano le persone a riscoprire un più profondo contatto con se stessi aumentando la fiducia verso gli altri.   Per saperne di più


Testi estratti da:
www.biodanza.it - www.biodanzaitalia.it - www.scuolatoro.it - www.microlibrarsi.it/Danzamovimentoterapia







LIBRI consigliati:
danza

Danzaterapia e psicologia del profondo
Autore: Chodorow Joan
La danzaterapia è una tecnica psicoterapeutica che deriva da ciò che C.G. Jung chiamava 'immaginazione attiva'. L'autrice ricorre alla propria esperienza personale di danzaterapeuta e psicanalista per sottolineare l'efficacia curativa dell'esprimere le proprie emozioni attraverso il corpo. Il libro è anche l'occasione per tornare sui concetti fondamentali di Jung e discutere, sempre dal punto di vista della psicologia del profondo, le teorie sugli affetti.
Per riceverlo a casa


danza

Danzaterapia. Il metodo Fux
Curato da: Peserico M.
In Italia le arti-terapie hanno trovato un terreno fertile e le tecniche espressive (arte, danza, musica, teatro-terapia), utilizzate all'interno delle diverse strutture sanitarie che si occupano del disagio psichico, sono applicate nei servizi sanitari da più di trent'anni.
Le caratteristiche comuni a tutte queste tecniche sono l'attenzione, la valorizzazione e l'utilizzo terapeutico del processo espressivo-creativo, che porta il soggetto a tradurre la sua interiorità nella propria opera grafico-pittorica, nel proprio dialogo sonoro, nella propria danza e, infine, nella propria rappresentazione. Questo processo/percorso, in altri termini, consente di manifestare all'esterno ciò che è dentro il soggetto.
Per riceverlo a casa


danza

Danzaterapia e psicologia del profondo.
L'uso psiterapeutico del movimento

Autore: Chodorow Joan
L'autrice ripercorre le proprie vicende personali, dagli studi iniziali di danza fino all'attività di danzaterapeuta e analista junghiana, sottolineando l'importanza dell'espressione corporea delle emozioni nello sviluppo psicologico e l'utilizzo psicoterapeutico di queste stesse manifestazioni.
Per riceverlo a casa


danza

Radici e forme della danzaterapia.
Uno sguardo sul metodo Maria Fux

Autore: Colombo Chiara
Da anni il Centro Risvegli utilizza il Metodo Maria Fux in ambito riabilitativo; questo dato di fatto ha consentito che gli stimoli coreografici ideati dalla danzatrice argentina siano stati integrati con il punto di vista delle teorie psicodinamiche.
La Scuola di Formazione del Centro, dunque, ha sempre offerto la possibilità di apprendere il Metodo insieme con gli strumenti teorici psicodinamici per utilizzarlo in un'ottica riabilitativa. L'obiettivo principale del seguente lavoro è di provare ad operare questa sintesi. Si tenterà innanzitutto di dare un contributo alla sistematizzazione del Metodo Maria Fux, ad oggi esposto nei suoi testi di carattere più biografico che manualistico.
La sistematizzazione, poi, sarà funzionale ad un approfondimento sui significati simbolici degli stimoli coreografìci, di modo che aumenti la possibilità di utilizzare i ricchissimi strumenti di questa metodologia in modo consapevole.
Per raggiungere tale scopo si è pensato, innanzitutto di considerare i riferimenti culturali del Metodo che sono, relativamente alla sua origine, connessi alla danza come arte. Inoltre, come la storia della danzaterapia e del Centro Risvegli dimostrano, si è ritenuto che il riferimento alle teorie psicodinamiche fosse un elemento irrinunciabile, anche se non originario (...). (dall'Introduzione)
Per riceverlo a casa tua


danza

Biodanza
di Toro Rolando
Musica, movimento, esercizi di comunicazione per la soluzione dei conflitti interiori e lo sviluppo armonico della personalità. La biodanza è una tecnica psico-corporea che si basa sulla manifestazione spontanea delle emozioni attraverso la musica, la danza e il movimento.
Gli esercizi di biodanza si svolgono in gruppo, sono guidati da un istruttore e sono particolarmente efficaci per risolvere i conflitti interiori, che spesso si manifestano non solo come nevrosi, ma anche con una dissociazione psicomotoria: movimenti e posture irrigidite, incapacità di percepire il proprio corpo come un'unità integrata, ma solo come un insieme di singole parti isolate.
Per riceverlo a casa

Danzaterapia

 

 

 

 

 




 

Danzaterapia

 

 

 

 

 

 




 

Danzaterapia

 


 

 

 

 



 

Danzaterapia