Spettacolo MI NUTRO DI ARTE
15 marzo 2013
Teatro Leonardo da Vinci - Milano
Ingresso GRATUITO

Mariafrancesca Garritano torna in scena:
MI NUTRO DI VITA presenta "MI NUTRO DI ARTE"

In occasione della 2a Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla.
Nel suo significato più sublime, l'Arte comprende ogni attività umana creativa di espressione estetica ed è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni.
Ci si Nutre di Arte perché fa bene a chi la fa e a chi la sa apprezzare, e perché niente come Lei è in grado di confortare  chi soffre.
 
«La danza - diceva Martha Graham, "madre" del balletto moderno - è una canzone del corpo di gioia e di dolore». Talvolta questo dolore diventa una malattia dai nomi terribili: anoressia, bulimia. Sul palco delle attività sportive capaci di generare disturbi del comportamento alimentare, la danza si è guadagnata un posto di prima fila con 50 studi scientifici pubblicati a livello internazionale.
Mariafrancesca Garritano si è battuta per questo problema di cui ne ha fatto cenno nel suo libro di successo “La verità, vi prego, sulla danza !” e per il quale si è fatta militante nell’associazione Mi nutro di vita, il cui presidente Stefano Tavilla ha perso una figlia diciasettenne per bulimia.

Mi nutro di vita
 
Mi nutro di vita è Associazione di rilevanza sociale e morale per la Lotta ai Disturbi del Comportamento Alimentare per consolidare, tutelare e ufficializzare il lavoro di un gruppo di persone e famiglie con l'intento di:
- divulgare e informare sui disturbi del comportamento alimentare;
- favorire i contatti fra associazioni di scopo similare al fine di creare una rete di collaborazione, confronto sull’argomento;
- favorire la libera espressione e il dibattito sull’argomento tra individui e nelle famiglie;
- sviluppare attività ricreative alternative ai fenomeni o alle attività di massa che creano dipendenza o distorsione della realtà, al fine di stimolare la consapevolezza.
Tali scopi vengono perseguiti attraverso le forme più idonee quali blog, convegni, progetti di educazione alimentare rivolti alle scuole, progetti di scrittura e manuali di corretta alimentazione per bambini e adolescenti.
 
Ma la manifestazione in programma a Milano il 15 marzo prossimo pur non perdendo di vista la problematica legata ai disturbi del comportamento alimentare e la necessità assoluta dell’informazione riguardante questo per porvi adeguata risoluzione, non vuole tuttavia rimarcarne la negatività. Almeno per una sera si vuole dimenticare  quello che accade quando la  mancanza di autostima o viscerale necessità di conquistare una smagliante forma fisica si insinua nei giovani, bensì si vuole mettere in evidenza quanto si può fare di bello se non si cade in questa spirale viziosa che uccide anima e corpo.
 
Mariafrancesca Garritano, splendida solista del teatro alla Scala, al momento sospesa dalla sua attività per quanto tutti sappiamo, sta aspettando con fiducia la sentenza che la riporterà vittoriosa all’interno del teatro, e con la stessa fiducia porta avanti il suo mestiere di danzatrice  ad opera dei principi che ha sostenuto e continua a sostenere.
 
La serata al Teatro Leonardo da Vinci, di Piazza Leonardo Da Vinci, vuol essere un inno alla vita e alla danza, presentata nella sua forma più smagliante, senza ombre e cattivi pensieri, solo arte che riscatta e riporta alla positività. INGRESSO LIBERO.
 
Una serata che porta rispondenza in 18 associazioni di 18 città italiane che contemporaneamente il 15 marzo prossimo faranno “TUTTI INSIEME - Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla”.
 
Ma prima della danza si vuol dare spazio anche ad un'altra forma di arte quella della Scrittura.
E quindi dalle 19,30 le porte del teatro saranno aperte per un INCONTRO con 5 Autrici di Libri che raccontano la propria storia sui DCA.
 
Sono 5 donne, Vanessa Contini, Alessandra Pinetti, Roberta Tobbi, Elisa Fagioli, Ilaria Caprioglio che grazie anche alla loro scrittura autobiografica sono riuscite ad uscire fuori dal tunnel della malattia aiutando anche i loro lettori.
Con piacere e passione incontreranno il pubblico fino alle 20,30.
Spettacolo presentato da una delle 5 scrittrici, anche modella e attrice, Vanessa Contini.
Sarà un percorso all’interno degli stili e dei brani che hanno fatto la storia della musica e della danza. Sono tutti omaggi a Compositori, Coreografi, Musicisti, Cantanti, Danzatori, Stili conosciuti al grande pubblico e che hanno fatto della propria passione la propria vita, usando l’arte per dare un messaggio di empatia e positività.
 
Sul palco si susseguiranno circa 40 danzatori ed un musicista dal vivo per un’ora di gioia e bellezza il tutto coordinato dalla direzione artistica del Maestro Michele Villanova.
Oltre alla stessa Garritano, si esibiranno nomi di prestigio della danza di oggi: come l’Atzewi Dance Company, Ekodanceproject di Pompea Santoro, alcuni danzatori provenienti da Teatri come Teatro alla Scala e la Royal Ballet School, oltre ai gruppi G.A.C. di Areadance MilanoRCDANCETEAM  di Romina Contiero  e Ansima Production Ballet.
 

Massimo Garritano con la sua chitarra elettrica accompagnerà la sorella Mariafrancesca in una particolare esecuzione de “La morte del cigno” di Camille Saint Seans che aprirà la serata.
Mariafrancesca Garritano spettacolo MI NUTRO DI ARTE






















Mariafrancesca Garritano spettacolo MI NUTRO DI ARTE

 



Mi nutro di vita