evento MUSICAL! AWARD

evento MUSICAL AWARD


evento MUSICAL AWARD


evento MUSICAL AWARD


Vincitori MUSICAL AWARD 2013

Miglior Spettacolo
  Candidature: Priscilla - Gypsy - Frankenstein Junior - Vincitore: Priscilla
Miglior Attrice protagonista
  Candidature: Loretta Goggi - Valentina Gullace - Loretta Grace - Vincitore: Loretta Goggi
Miglior Attore protagonista
  Candidature: Simone Leonardi - Giampiero Ingrassia - Nicolas Tenerani - Vincitore: Simone Leonardi
Miglior Attore non protagonista
  Candidature: Mauro Simone - Christian Ruiz - Luca Giacomelli - Vincitore: Mauro Simone
Miglior Attrice non protagonista
  Candidature: Giulia Ottonello - Laura Galigani - Altea Russo - Vincitore: Giulia Ottonello
Miglior Spettacolo Off
  Candidature: Valjan - Ciao Amore Ciao - Fantasmi - Vincitore: Ciao Amore Ciao
Miglior Regia
  Candidature: Sister Act - Priscilla - Frankenstein Junior - Vincitore: Priscilla
Miglior Scenografia
  Candidature: Frankstein Junior - Sister Act - Priscilla - Vincitore: Priscilla
Migliori Costumi
  Candidature: Gypsy - Priscilla - Frankenstein Junior - Vincitore: Priscilla
Migliore Coreografia
  Candidature: Priscilla - Sister Act - Frankenstein Junior - Vincitore: Priscilla
Premio speciale "Wanda Osiris"
  a Enrico Dalceri e Antonio Provasio (della compagnia i Legnanesi)


evento MUSICAL AWARD
evento MUSICAL AWARD
evento MUSICAL AWARD



MUSICAL AWARD 2013


- Articolo di Irene Romano

Lunedì 20 gennaio 2014 - Teatro Manzoni, Milano
Aspettavo con impazienza questo evento speciale. Finalmente, anche in Italia arrivava il momento di dare la giusta rilevanza anche al teatro musicale e soprattutto ai suoi professionisti.

La serata è iniziata in stile hollywoodiano, con la sfilata degli ospiti sul Red Carpet ed è stato bello assaporare il clima positivo tra colleghi che si stimano a vicenda anche se impegnati in spettacoli differenti. Il Musical unisce gli artisti e raramente si notano vere e proprie rivalità. Di certo i performer italiani non fanno a gara per aggiudicarsi ingaggi da miliardari... Ciò che conta davvero è dimostrare chi ha talento.

Visto che lo show era ripreso dalle telecamere Rai (ancora non si sa giorno e canale della messa in onda), lo spettacolo è stato introdotto "dall'animazione" di SIMONE LEONARDI che ha scaldato il pubblico prima dell'inizio dell'evento.
La serata era davvero inziata nel migliore dei modi anche grazie alla prima esibizione offerta dal corpo di ballo MONTAGGIO PARALLELO (coreografia di ANNA RITA LARGHI) e dai suoi meravigliosi danzatori.

Troppe parole e poco Musical
La serata è stata poi condotta dal "PAOLO LIMITI Show".
Sappiamo bene quanto Paolo Limiti sia un conduttore televisivo con una grande esperienza artistica ... ma proprio per questo l'attenzione dello spettacolo era troppo incentrata su di lui e i "MUSICAL AWARD" sono diventati secondari.
Davvero troppi i suoi monologhi non inerenti all'evento e c'era ben poco controllo sull'andamento dello show.

I premi sono stati proclamati e assegnati con tanta fretta e superficialità (comprese le molte gaffe sui nomi sbagliati degli artisti) senza nemmeno concedere il tempo di ringraziare o di parlare degli spettacoli.
A quando il giusto rispetto per questo settore?

Con una platea composta totalmente da "addetti ai lavori" del teatro musicale italiano (in cui non mancavano i nomi più noti), il Musical è stato trattato con poco rispetto.

I miei complimenti sinceri alle esibizioni di SIMONE LEONARDI ("I will survive" in versione quasi-macho), ai protagonisti di FRANKENSTEIN JUNIOR e al cast di AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA (Compagnia dell'Alba).

Molto bravi anche i giovani talenti "Etta Limiti" (SIMONA DISTEFANO, LUIGI FIORENTI, GIULIA GEROLA, FEDERICA BASSO, FEDERICA CAMPINI e LORENZO DI GIROLAMO).
Inoltre, da ricordare la toccante esibizione della giovanissima ZOE NOCHI (12 anni) che cantando "Domani" dal musical Annie, ha fatto alzare in piedi per l'applauso l'intero pubblico.

 

evento MUSICAL AWARD

evento MUSICAL AWARD

GRAZIE LORETTA!
Vera portavoce dei problemi del Musical italiano

Sul finale della serata, Standing Ovation di tutto il pubblico per le parole di LORETTA GOGGI al momento del ritiro del suo premio (vincitrice "Miglior Attrice Protagonista" per GIPSY).
“Questo premio mi gratifica ancora di più perché mi ripaga del fatto che non sono ancora stata saldata. Sono andata in scena nonostante tutto per l'amore del mio pubblico. Bisogna avere più rispetto per chi fa questo lavoro.”
Queste parole non sono state una sorpresa perchè Loretta lo aveva già detto apertamente varie settimane fa in un'intervista a "Domenica In" con Mara Venier. Le sue parole sono state una vera liberazione per le tante persone in platea che non hanno la sua stessa notorietà e che quindi non hano la possibilità di essere ascoltate allo stesso modo.

All'uscita del teatro, ho incrociato Loretta
e l'ho personalmente ringraziata per le sue parole perchè il Teatro italiano ha bisogno di essere difeso di più in modo sincero come ha fatto lei. Lei mi ha stretto le mani, mi ha guardato negli occhi con lo sguardo commosso e mi ha detto:
" Come potevo non parlare? La gente deve sapere la poca serietà con cui veniamo trattati noi artisti. E chi li difende tutti questi ragazzi giovani che fanno teatro? Non c'è serietà! Li fanno lavorare e poi li illudono.
Fanno debiti con gli artisti ma poi si mettono a produrre altri musical! Tutto questo non è giusto! "
... inutile dire che, dopo queste sue parole commosse, poi l'occhio lucido è venuto anche a me.

Le parole di LORETTA trovano riscontro anche nelle parole su Facebook di SIMONE LEONARDI
(protagonista nella prima stagione di PRISCILLA):
" Ed eccomi qui ad esprimere un pensiero dovuto e delicato. Il gesto di Loretta Goggi ai Musical Award è stato coraggioso ed ammirevole. Avevo determinato che se avessi vinto avrei fatto un discorso simile, lo avevo in tasca. Ma, dovendomi, detta produzione, due spicci, chi ne è a capo ha pensato bene di scongiurare il mio intervento in corner. Proprio ieri, ho ricevuto il saldo del mio stipendio, quel saldo mancato per cui io ho abbandonato uno spettacolo che amavo fare, quel saldo che sarebbero valsi i sacrifici che comporta il nostro lavoro e che mi avrebbero permesso di non abbandonare un gruppo di lavoro che ho amato. Mi scuso per non esser stato in grado di gestire meglio il triste momento della consegna dei vari premi in totale "absentia" di chi avrebbe dovuto ritirarli; eppure ieri sera in platea c'erano tanti artigiani italiani che hanno portato a termine le consegne del team creativo (assente per ovvie ragioni).
Ringrazio tutte le persone che hanno portato avanti il viaggio di Priscilla, confermando la buona volontà di un popolo che si gestisce ormai in ogni frangente solo attraverso il buon senso e le scelte personali. Perché di guide non ce n'è. "


Ho un dubbio Amletico ...
Premiare o non premiare? Questo è il problema!

Ho lasciato la serata con un peso sul cuore.
Ancora una volta si è sprecata una possibilità per cercare di aiutare al meglio questo settore lavorativo
( perchè fare Musical - non dimentichiamolo - è anche un modo per offrire posti di lavori a seri professionisti )
ed è quindi nato in me in dubbio Amletico: premiare o non premiare?
E' forse giusto candidare/premiare spettacoli che spesso non hanno atteggiamenti giusti con i propri artisti?
E' giusto premiarli e non dire niente del fatto che il cast, senza nessun preavviso, viene lasciato a casa?
E' giusto premiarli anche se gli stipendi arrivano in ritardo solo dopo minacce e cause?
La SERIETA' PROFESSIONALE dovrebbe essere il primo criterio di voto.
Fare Musical è un lavoro serio. Merita più rispetto.



Articolo consigliato: Musical Award 2013 di Teatro.org


evento MUSICAL AWARD



Giuria nomination:
DAVIDE GARATTINI – Direttore editoriale rivista Musical!
ILARIA FARAONI – Redattrice rivista “Musical!”, “Centralpalc.com” e “La Quarta” (testata indipendente)
SANDRO AVANZO – Critico teatrale di Radio Popolare, critico di “Liberazione” e “Vanity Fair”, critico cinematografico.
STEFANO CURTI – Direttore organizzativo de “Il Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia” di Trieste.
ANTONIO GARBISA – Collaboratore Pagine Spettacoli “Metro” e delle riviste “Classic Voice” e “Classic Opera”.
ERICA CULIAT – Collaboratore pagina cultura spettacoli de “Il Messaggero veneto” e di “Musical!”.

Giuria finale:
DAVIDE GARATTINI – Direttore editoriale rivista Musical!
ILARIA FARAONI – Redattrice rivista “Musical!”, “Centralpalc.com” e “La Quarta” (testata indipendente)
SANDRO AVANZO – Critico teatrale di Radio Popolare, critico di “Liberazione” e “Vanity Fair”, critico cinematografico.
STEFANO CURTI – Direttore organizzativo de “Il Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia” di Trieste.
ANTONIO GARBISA – Collaboratore Pagine Spettacoli “Metro” e delle riviste “Classic Voice” e “Classic Opera”.
ERICA CULIAT – Collaboratore pagina cultura spettacoli de “Il Messaggero veneto” e di “Musical!”.
NICOLA SALMOIRAGHI – Vicedirettore rivista L’Opera.
PAOLO VITALE – Responsabile editoriale Centralpalc.com.
FRANCESCO DI RIENZO – Direttore artistico VideoTop.
BENEDETTO DIONISI – Autore e conduttore Spettacolo Che Spettacolo.
RAFFAELE PANDOLFI – Organizzatore teatrale
NINO PRATTICO’ – Referente italiano Broadwayworld.com
MAURIZIO PORRO – Giornalista e critico teatrale