SILVIO ODDI ballerino

8 luglio 2014 - Il ballerino e coreografo Silvio Oddi si è spento a soli 43 anni per un malore che lo ha colto all'improvviso. Il cuore del ballerino ha ceduto; inutili i soccorsi per rianimarlo.
Davvero tanti i messaggi che si susseguono sulla rete da parte di colleghi, allievi e dei suoi tanti fans. Molti di loro, ancora increduli di aver perso così presto un vero artista come Silvio.

Silvio era un vero talento italiano che amava la Danza e l'aveva vissuta soprattutto nei tempi d'oro dei programmi TV di successo degli anni 90, come Primo Ballerino a Mediaset per molto tempo spesso al fianco di Lorella Cuccarini.
Successivamente a quel perido, tranne che in alcune sporadiche apparizioni come ospite, non era più tornato in TV come personaggio fisso.
Silvio non era un tipo da "inutile talk", non era un tipo da "polemica facile". Per lui la Danza è sempre stata quella di ballare e coreografare e ha continuato a farlo molto bene anche lontano dalla TV italiana.

LORELLA CUCCARINI lo saluta con queste parole:
" Silvio, ti ricorderò sempre così: talentuoso, appassionato, infaticabile. Sei legato indelebilmente ad alcuni degli anni più belli della mia professione come ballerina ...
Questo, naturalmente, non è un addio ma solo un arrivederci. "

SILVIO ODDI, ballerino


SILVIO ODDI, ballerino


Valentina Marini (Managing Spellbound Contemporary Ballet):
" Ci ha lasciato un amico che non solo la danza la conosceva davvero bene ma che a uno straordinario talento fisico aggiungeva una mente acuta e brillante, un professionista intelligente e sensibile. Mi mancheranno le nostre chiacchierate dove giocando pensavamo a noi della vecchia guardia un giorno in età avanzata che ci saremmo ritrovati ancora in qualche stage o spettacolo a prenderci in giro raccontandoci ... Ciao Silvio. "

Brian Bullard (ex coreografo Mediaset):
" Oltre che artista Silvio è stato una bellissima persona.
La valanga di sentimenti profondi, rispetto e ammirazione, e bei ricordi che la mancanza di Silvio ha provocato è il testamento più bello che si possa lasciare. Sono la prova di una vita vissuta bene e deve essere un esempio per tutti noi. Grazie Silvio! "

Rossella Brescia: '' Un caro abbraccio a Silvio Oddi. Non ci sono mai le parole giuste. Non dimenticherò mai la tua bravura e la tua simpatia. ''

Simona Atzori: " Ti voglio ricordare così: con la nostra danza insieme caro Silvio. E' stato un onore aver danzato con te e aver conosciuto un animo così speciale.
Sei e resterai sempre nel mio cuore. "

Kledi Kadiu: " Un abbraccio per sempre Silvio, riposi in pace".

Il ballerino Valerio Pino: "Rimarrai nel Ricordo per sempre. Sei Stato un esempio, Grazie! Fai ballare gli angeli adesso."


SILVIO ODDI, ballerino


SILVIO ODDI, ballerino








SILVIO ODDI, ballerino


SILVIO ODDI - la sua storia

Conosciuto soprattutto come coreografo e ballerino televisivo, Silvio Oddi considerava la danza un'importante esperienza culturale, prima ancora che come mera celebrazione del corpo.

La sua è una famiglia di giornalisti e avvocati ma Silvio, già da piccolo, scopre la passione per la recitazione; saranno poi delle amiche a fargli notare che potrebbe essere anche un talento della danza. Così si iscrive allo IALS di Roma e inizia a studiare danza, dalla classica a quella jazz .

A soli 17 anni si ritrova a ballare nella trasmissione televisiva “Fantastico” e successivamente sarà proprio Lorella Cuccarini a volerlo al suo fianco per due edizioni di Buona Domenica.
Silvio dice di aver raggiunto la popolarità in tempi molto brevi, e questo non è da tutti nel mondo dello spettacolo. In effetti questa può essere anche un'arma a doppio taglio e una volta svaniti gli entusiasmi iniziali degli esordi, ha avuto un calo psico-fisico e si è fermato.

In questo momento di pausa si è trasferito a Montecarlo, si è sposato, ha avuto 2 bambini e ha aperto una scuola di danza, lasciata poi nelle mani dell' ex moglie al momento del divorzio.

C'è stata una piccola parentesi anche a Londra, città nella quale Silvio si avvicina alla “Physical Dance”.
Una volta rientrato in Italia fonda la compagnia "Silvio Oddi" ma anche qui dopo la “prima” all'Olimpico, si prende un attimo di riflessione.

In un'intervista del 2003 gli chiedono che effetto gli faccia guardare programmi televisi in cui la danza è protagonista.
Ecco la sua risposta:
“Non è cambiato poi molto: per lavorare in televisione contano sempre le amicizie giuste mentre la danza continua a essere percepita male dal pubblico. Da sempre, in Italia, esiste il gusto per l'acrobazia e per la spettacolarità dei gesti, delle scene e dei costumi, mentre la qualità e l'armonia dei movimenti sono cose riservate agli addetti ai lavori.
Certo con trasmissioni come “Amici di Maria De Filippi” la gente si è riavvicinata alla danza ma non si riesce ad andare oltre la banalizzazione di una presa, di un giro e di una alzata di gamba.”

Quindi Silvio suggerisce di promuovere una “cultura della danza“, la danza come armonia di movimenti per lanciare il corpo al suono della musica. È stufo di un' immagine della danza come energia esasperata e nuova forma di atletismo.
Conclude dicendo che “chi si avvicina alla danza debba farlo anzitutto per educarsi a livello fisico e mentale, per viverla come una grande passione ma anche come una dura disciplina. È molto importante non smettere mai di formarsi e cercare di prendere il meglio da ogni stile”.


Carriera televisiva di Silvio Oddi

Fantastico '89 e '90 - coreografie Franco Miseria
Fantastico '90 e '91 - coreografie Gino Landi
Gran Premio con Pippo Baudo - coreografie Gino Landi
Buona Domenica - coreogr Marco Garofalo con Lorella Cuccarini
Buona Domenica con Mia Molinari
La Stangata - coreografie Franco Miseria
30 Ore per la Vita con Lorella Cuccarini
Campioni di Ballo con Natalia Estarda
Campioni di Ballo con Lorella Cuccarini
Ingaggi televisivi a Londra con Sonique Shaft e Geri Halliwell
Compagnia Unisono con Mia Molinari
Premio Positano "Leonida Massine " 2002.

SILVIO ODDI, ballerino