FASHION FREAK SHOW
Jean Paul Gaultier

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro
Uniche date italiane:
MILANO, Teatro degli Arcimboldi
dal 7 al 24 marzo 2024
BIGLIETTI





Incontro/intervista
con Jean Paul Gaultier




«Cos’è il Fashion Freak Show? È la mia vita, tutta la mia vita. Conoscerete tutto di me. Ascolterete musica, ballerete e vi divertirete.
Ci sarà mio orsacchiotto Nana, che è stato il mio primo “Cone Bra” e vi rivelerò ogni mio segreto
».

In scena centinaia di abiti iconici & nuovi abiti esclusivi, inseriti in una scenografia esuberante, senza dimenticare le sue creazioni più iconiche!

Accanto a lui hanno collaborato anche l'attrice/sceneggiatrice/regista Tonie Marshall, che ha diretto con lui lo spettacolo, e la coreografa Marion Motin (coreografa anche di Madonna).

Tutto su Jean Paul Gaultier


"Io e Madonna"


FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

CREATIVE TEAM:
JEAN PAUL GAULTIER
Creator, Autore, Regista e Costumista
TONIE MARSHALL
Co-Regista
MARION MOTIN
Coreografa
SIMON PHILPS
Consulente Artistico
RAPHAËL CIOFFI
Co-Autore
FANNY COINDET
Assistente alla Regia
PER HÖRDING
Lighting Designer
KEEGAN CURRAN
Sound Designer
JUSTIN NARDELLA
Scenografia e co-progettazione video
RENAUD RUBIANO
Co-progettazione video

"Fashion Freak Show" è prodotto da
TS3, RGM Productions e Avex Entertainment.
Lo show è presentato in Italia da
All Entertainment e MAS Music, Arts & Show



FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

Jean-Paul Gualtier

stilista ICONICO di fama internazionale che ispira allegria. Da sempre tanta ironia nella sua moda.
Gualtier ama stare al centro dell’attenzione, sempre ironico, malizioso e spiritoso.
Nato il 24 aprile 1952 a Arcueil in Francia. A scuola non è per nulla popolare, anzi, spesso viene rifiutato per quel suo essere poco interessato al calcio.
"Un giorno la maestra si accorse che stavo disegnando delle ballerine delle Folies Bergère, tutte piume e paillette. Mi picchiò sulle dita con la riga e per punizione mi attaccò il disegno sulla schiena obbligandomi a fare il giro della classe". Ma compagni amano i disegni di Jean-Paul e cominciano a volerne versioni su richiesta.
"Quell’esperienza è diventata il passaporto che mi ha aperto le frontiere della comunicazione. Ho capito che sapevo parlare con la gente" racconta Jean-Paul.

Dalla famiglia lui trae affetto; suo punto di riferimento è la nonna materna. La nonna è pronta a sostenere il nipote in ogni sua impresa, gli lascia piena libertà di espressione, anche quando smonta le tende per confezionare un velo dopo le nozze di Fabiola del Belgio, o quando buca le tovaglie per farne delle gonne.
"Si è arrabbiata solo quando le ho tinto i capelli di blu".

I genitori lo appoggiano in tutto e per tutto.
"Anche quando dissi che forse non ci sarebbe stata una ragazza, loro mi diedero pace rispondendomi che l’amore è sempre giusto e che sarebbe stato perfetto in ogni caso".

Non frequenta nessuna scuola di moda, ma si appassiona a tal punto che comincia a disegnare bozzetti e a inviarli ai principali atelier parigini.
A 18 anni arriva la proposta di lavoro nella Moda come assistente da Pierre Cardin: è il 1970.

Nel 1974, lancia la sua prima collezione e nel 1976 fonda l’etichetta che porta il suo nome, presentando a Parigi una sfilata originale e coraggiosa, più vicina a una rappresentazione artistica che a una semplice sfilata di moda.
Presenti anche i brutti momenti: quando il suo compagno di vita e d’affari (Francis Menuge) muore di Aids nel 1990.
"Dopo che se ne andò mi chiesi, che devo fare ora? Devo smetterla? Lui era entrambe le mie braccia. Forse anche le gambe. Il mio cuore. Alla fine ciò che mi restava era il lavoro, e cominciai a vederlo come nostro figlio. Era ciò che mi restava di noi. Così ho continuato".

Iconici sono i suoi bustini ideati per Madonna!
Impossibile dimenticare le sue rivoluzioni in fatto di stile: dall’utilizzo della gonna, specialmente dei kilt, e del make-up per l’uomo, passando per l’iconica T-shirt da marinaio Breton stripe, alla reinterpretazione provocatoria del corsetto, come quello con i seni conici disegnato per Madonna durante il suo Blond Ambition Tour (ma il primo a indossarlo fu il suo orsetto d’infanzia Nanà).

Jean-Paul Gaultier ha sconvolto le regole scegliendo per le proprie passerelle modelli non convenzionali come anziani, donne oversize, persone ricoperte di piercing e tatuaggi, nani o transgender.
E' impegnato da sempre nell’abbattimento delle barriere di genere.

Dal 2014 Jean-Paul Gualtier ha dato uno Stop al "prêt-à-porter" (dopo quasi 40 anni di carriera) ma ora si dedica solo a progetti speciali, che sappiano stimolare le sue idee a 360°.
Una di queste idee, infatti, è questo Show.


Intervista "Io e MADONNA"




FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

MARION MOTIN
COREOGRAFA
Danzatrice e coreografa, Marion Motin ha fondato il suo collettivo "Swaggers" nel 2009 e ha creato il suo primo spettacolo completo "In the Middle", in tour dal 2014. Nel frattempo, ha ballato per Sylvain Groud, in "Elles", poi per Angelin Preljocaj, in "Royaume-Uni", prima di partire per un tour internazionale al fianco di Madonna ("MDNA Tour 2012").
Al suo ritorno, un incontro con Stromae l'ha portata a coreografare i suoi video musicali e il "Racine Carrée Tour" (2013). L'anno successivo è la volta di Christine and the Queens che affida a Marion le coreografie del suo "Chaleur Humaine Tour" e di alcuni suoi video musicali ("Christine", "No Harm Is Done", "Jonathan"). Pochi mesi dopo, Marion si cimenta nella commedia musicale "RESISTE" con il successo ancora maggiore di Michel Berger e France Gall (2015) e firma opere d'arte visiva come l'"Hermès Club" a Shanghai con Jean-Paul Goude e Rocio Molina (2017).
Le sue coreografie si ispirano essenzialmente alla corporeità istintiva e naturale e al movimento immediatamente necessario.




FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

il CAST 2024:
Beatrice Brunet
Anouk Viale
Jonathon Baker
Mizai Kobi
Aliashka Hilsum
Dylan Finlande
Max Cookward
Jordan Boury
Quentin Di Gregorio
Pablo Pauldo
Laura Braid
Lea Vlamos
Kali Musa
Leon DiDomenico
Verity Wright
Clyde Devoh
Amelie Solange
Cooper Terry
.

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro

Jean Paul Gaultier
"How To Do That" 1989




FASHION FREAK SHOW Jean Paul Gaultier spettacolo a teatro